AVVISO PER MANIFESTAZIONE DI INTERESSE. LOCAZIONE.

LOCAZIONE DI UNA PORZIONE DI FABBRICATO DI PROPRIETA’ DELL’ENTE SITO IN TODI, FRAZIONE DI MONTICELLO

Data di pubblicazione:
06 Febbraio 2023
AVVISO PER MANIFESTAZIONE DI INTERESSE. LOCAZIONE.

LA CONSOLAZIONE ENTE TUDERTE DI ASSISTENZA E BENEFICENZA
06059 Todi (PG), Piazza Umberto I, n.6 
tel. 0758942216 - fax 0758949819 - mail consolazione@email.it  PEC consolazione@pec.it
 
Allegato A – determina 28/2023

CONCESSIONE IN LOCAZIONE DI UNA PORZIONE DI FABBRICATO DI PROPRIETA’ DELL’ENTE SITO IN TODI, FRAZIONE DI MONTICELLO. APPROVAZIONE DELL’AVVISO PER MANIFESTAZIONE DI INTERESSE. 

Il Presidente pro tempore e legale rappresentante dell’Ente, in esecuzione alla deliberazione n°. 3 del 31.01.2023 e determina 28 in data 3.2.2023
RENDE NOTO
L’intenzione da parte dell’ente di concedere in locazione la porzione di fabbricato adibito ad abitazione, ubicato in Todi, Frazione Monticello, vocabolo Castello n. 15, noto come “La Torre”, individuato al C.F. del Comune di Todi al Foglio 55 p.lla 635, sub 1, cat. A/5, classe 3, 3,5 vani circa, rendita Euro 75,92. Superficie mq 55 circa. Detto fabbricato, di interesse storico ed artistico, è locato fino al 31.05.2023.
Al precedente conduttore è riconosciuto il diritto di prelazione.
Valore del Canone di affitto mensile a base di gara : €. 266,67 (annuale Euro 3.200,00).
Termine per presentare le manifestazioni di interesse: 2 marzo 2023, ore 12,00. Il termine è perentorio e non saranno accettate offerte in ritardo. Non farà fede il timbro postale di spedizione.
ALTRE INFORMAZIONI
Al suddetto canone posto a base di gara sarà applicato il rialzo percentuale emerso in sede di gara sin dal primo anno, mentre l’adeguamento ai fini dell’indice Istat avverrà a decorrere dalla seconda annualità.
Scopo del presente avviso è quello di valutare l’attualità di alcune manifestazioni di interesse e, nel caso in cui ricorrano le condizioni, valutare l’affidamento diretto del bene.
In caso di pluralità di richieste l’ente si riserva di indire avviso d’asta o procedura informale (gara ufficiosa precedente la trattative diretta).
Resta fermo il diritto di prelazione in capo all’attuale conduttore.
Al fine di incentivare la partecipazione alla gara, si precisa che i locali potranno essere concessi, anche per gli altri usi consentiti dalla vigente normativa, con la precisazione che ogni variazione legittima (e tecnicamente possibile) sarà eseguita a cura e spese del conduttore-aggiudicatario (a titolo esemplificativo, ma non esaustivo: spese per eventuale adattamento – spese per pratiche c/o urbanistica – spese per accatastamento – ecc… ogni spesa connessa e consequenziale).  Resta inteso, nel caso di modifiche/variazioni di qualsiasi tipo, che:
1.    il cambio di destinazione d’uso dovrà essere conforme alle dichiarazione rese in sede di gara (per cui sono previsti punteggi aggiuntivi rispetto al rialzo economico) e dovrà essere approvato con deliberazione del Consiglio di Amministrazione prima di ottenere le autorizzazioni presso le autorità all’uopo preposte;
2.    gli effetti giuridici del contratto decorreranno comunque dalla data di consegna dei locali (termine a favore del proprietario) senza ritardi nel pagamento del canone per l’acquisizione di permessi, autorizzazioni od effettuazione di lavori di adattamento, migliorie, ecc… e con termine di consegna a favore dell’Ente proprietario.
3.    Sono ammesse offerte per persona da nominare.
L’Ente proprietario ha facoltà di revocare il bando e prorogarne i tempi a proprio insindacabile giudizio senza che gli accorrenti abbiano nulla a pretendere.
MODALITA' E CONDIZIONI DELLA LOCAZIONE.
1) DURATA LOCAZIONE: anni 4 (quattro) con possibilità di proroga per ulteriori 4 anni secondo la vigente normativa e solo in forma espressa poiché per le pubbliche amministrazioni non sono contemplati taciti rinnovi. Il canone dovrà essere corrisposto annualmente nei modi e tempi precisati nello schema di contratto di locazione approvato con la delibera di indizione dell’incanto. Il canone sarà aggiornato sulla base dell'indice Istat F.O.I. a partire dalla seconda annualità. Il canone di locazione offerto è riferito al locale nello stato di fatto e di diritto in cui si trova, per cui, sono a carico del locatario eventuali opere necessarie per la propria attività, nonché qualsiasi opera di adattamento e manutenzione, secondo quanto previsto nello schema di contratto citato e senza alcuna possibilità di riconoscimento o scomputi, previo ottenimento di tutte le autorizzazioni di legge (resta fermo comunque il termine a favore dell’Ente proprietario di far decorrere il contratto dalla consegna dei locali anche nelle more di ottenimento delle autorizzazioni). 
MODALITA' DI PRESENTAZIONE DELLA MANIFESTAZIONE DI INTERESSE
•    Via PEC consolazione@pec.it
•    Via posta elettronica consolazione@email.it
•    A mezzo consegna di plico cartaceo presso gli uffici (protocollo)
In tale ultimo caso le offerte devono essere recapitate all’Ente “La Consolazione Ente Tuderte di Assistenza e Beneficenza”, presso la sede legale in Todi (PG) 06059, Piazza Umberto I°, n.6, e potranno pervenire, con rischio a carico del mittente, a mezzo del servizio postale entro i suddetti termini (non farà fede il timbro postale). 
E’ ammessa anche la consegna manuale delle offerte, previo appuntamento, presso il protocollo dell’Ente al medesimo indirizzo (orari protocollo: lun-ven dalle ore 8,30 alle ore  13,30; mar e gio previo appuntamento dalle ore 15,15 alle ore 17,45). 
L'immobile resta comunque individuato nell'ampiezza e consistenza conformemente allo stato di fatto e di diritto goduto, senza responsabilità da parte di questa Amministrazione per eventuali differenze che potessero sussistere tra le superfici presunte  e quelle effettive. Si precisa, ai fini della sottoscrizione del contratto, che il canone è valutato in riferimento all’immobile nello stato di fatto e di diritto in cui si trova.  La stipula del contratto avverrà nel giorno e luogo che saranno comunicate all'aggiudicatario dall'Ente concedente. Saranno a carico dell'aggiudicatario le spese connesse e consequenziali alla gara.  
La mancata presentazione alla stipula del contratto (in caso di affidamento diretto) e il mancato versamento delle spese citate produrrà, di diritto, la revoca dell'aggiudicazione senza preventiva messa in mora ne pronunzia del magistrato: in tal caso l'Amministrazione potrà procedere nella forma dell’affidamento diretto con altri soggetti o reindire avviso per manifestazione di interesse o indire bando d’asta.
I documenti di gara sono in libera consultazione e visione presso la sede dell’Ente in Todi, P.zza Umberto I, n°.6. Copia della documentazione di gara potrà essere ottenuta rivolgendosi agli uffici amministrativi dell’Ente in Todi, P.zza Umberto I°, n.6 – tel. 075/8942216 - Fax 075/8949819 – consolazione@email.it , previo rimborso delle spese effettuato mediante versamento in contanti o bonifico nelle mani del Tesoriere dell'Ente (causale: ''rimborso copia doc. Asta negozio“ o dicitura simile).  Si comunica che responsabile del procedimento è il Segretario dell'Ente Dr. Roberto Baldassarri reperibile ai numeri sopra precisati.  
Todi, 3 febbraio 2023
IL PRESIDENTE 
(Avv. Claudia Orsini)

All.to modulistica

Ultimo aggiornamento

Lunedi 27 Maggio 2024