AVVISO PER REPERIRE MANIFESTAZIONI DI INTERESSE PER PARTECIPARE AI BANDI DELLA FONDAZIONE TIM.

Scadenza manifestazioni di interesse: 5 aprile 2024 ore 12,00 via pec a consolazione@pec.it

Data di pubblicazione:
27 Marzo 2024
AVVISO PER REPERIRE MANIFESTAZIONI DI INTERESSE PER PARTECIPARE AI BANDI DELLA FONDAZIONE TIM.

LA CONSOLAZIONE ENTE TUDERTE DI ASSISTENZA E BENEFICENZA

06059 Todi (PG), Piazza Umberto I, n.6

tel. 0758942216 - fax 0758949819 - mail consolazione@etabtodi.it  PEC consolazione@pec.it

(Allegato 1 determina n°. 52 del 27.03.2024)

 

AVVISO PER REPERIRE MANIFESTAZIONI DI INTERESSE PER PARTECIPARE AI BANDI DELLA FONDAZIONE TIM.

 

Premesso:

Che l’Ente pubblico “La Consolazione E.T.A.B.” (per esteso La Consolazione Ente Tuderte di Assistenza e Beneficenza) di Todi è l’erede  di un’antica “Opera Pia”, fondata nel 1507 dai cittadini allo scopo  di  amministrare i lasciti a favore dei bisognosi e  provvedere alle cure della „Fabbrica del Tempio della Consolazione“: un’opera d’arte  unica al mondo, per  purezza di stile  e  perfetta armonia delle forme, ancora oggi “modello ideale” dell'architettura rinascimentale.

Dopo 8 secoli, l’Ente è tuttora presente e attivo nel territorio, con interventi di solidarietà  e con un’attenta tutela e valorizzazione del patrimonio artistico e culturale della Città.

Che la Fondazione TIM, nata nel 2008 come espressione della Responsabilità Sociale d’Impresa del Gruppo TIM, opera sul territorio nazionale italiano e nei territori dove il Gruppo è istituzionalmente presente. La Fondazione ha come principale obiettivo quello di migliorare le condizioni di vita delle persone, attraverso contributi a iniziative di soggetti e associazioni senza fini di lucro. La Fondazione opera in tre ambiti. Quello dell’inclusione sociale, con interventi educativi e assistenziali in favore delle fasce di popolazione meno protette o comunque svantaggiate. Quello dell’istruzione e della ricerca scientifica. Quello dell'arte e cultura. In tutti e tre questi ambiti la Fondazione cerca di sviluppare forme e modi innovativi di fruizione e diffusione della conoscenza.

Che nell’anno 2024 sono stati approvati i bandi seguenti:

VIVERE L’ARTE

Partecipazione sempre più attiva alla cultura con nuove esperienze di fruizione (bando aperto)

VIVERE IL TALENTO

Opportunità e strumenti per la crescita e l'orientamento dei giovani

VIVERE IL PROSSIMO

Supporto e sostegno alle famiglie con persone con disabilità, in particolare minori

Che questo Ente ha la possibilità di partecipare a tutti gli ambiti dei bandi.

Che le proposte di progetto, corredate di tutta la documentazione richiesta, devono essere compilate

e inviate esclusivamente online, entro la data di scadenza, e non oltre le ore 12:00 del 13 maggio 2024 attraverso il sito di Fondazione TIM.

 

Visti in particolare gli obiettivi dei bandi di seguito riportati.

 

VIVERE L’ARTE,

Fondazione TIM presenta VIVERE L’ARTE, il nuovo bando (documento disponibile tra i Materiali Utili) nell’ambito Arte e Cultura, con l'obiettivo di dare un‘opportunità a chi opera nel settore artistico e culturale per incentivare l’avvicinamento ed una partecipazione attiva di tutti i cittadini alla Cultura ed al ricco patrimonio artistico italiano, realizzando esperienze nuove di fruizione dei contenuti culturali.

Obiettivi di VIVERE L’ARTE

Fondazione TIM vuole sostenere progetti in cui la tecnologia sia un elemento distintivo, un’opportunità per una creazione e personalizzazione delle soluzioni per i diversi target di pubblico. Le proposte dovranno realizzare un’offerta aggiuntiva rispetto a quanto già disponibile, introdurre nuove esperienze che coinvolgano, catturino l’attenzione e arricchiscano dal punto di vista contenutistico ed emozionale la fruizione dell’Arte e della Cultura.

L’obiettivo finale è l’aumento del gradimento esperienziale dei visitatori, così da favorire quel ruolo attivatore riconosciuto alla Cultura di benefici sociali, di inclusione, di apprendimento, di benessere generale.

Sarà tenuto in considerazione, come valore aggiunto al progetto, l’impiego delle tecnologie più innovative, che potranno spaziare ad esempio da applicazioni per smartphone e tablet, a contenuti multimediali, proposte di gamification, video, podcast, giochi, ricostruzioni virtuali in realtà aumentata ed immersiva con modalità da poter fruire in loco e/o disponibili su tutte le vetrine digitali.

 

VIVERE IL TALENTO

Fondazione TIM presenta VIVERE IL TALENTO, il nuovo bando (documento disponibile tra i

Materiali Utili) nell’ambito Istruzione e Ricerca scientifica, con l'obiettivo di facilitare e incoraggiare la prevenzione del fenomeno dei NEET (Not in Employment, Education or Training) in Italia, una problematica di rilevanza comunitaria a seguito dell’abbandono scolastico.

Obiettivi di VIVERE IL TALENTO

Fondazione TIM vuole promuovere progetti che forniscano gli strumenti e le opportunità per far crescere ed orientare i giovani, attraverso servizi di formazione, di tutoraggio e di orientamento per identificare il percorso più adatto ai talenti e alle aspirazioni di ciascuno.

L’obiettivo finale è coinvolgere le associazioni, istituzioni e imprese no profit che si occupano di formazione ed orientamento affinché propongano soluzioni in cui l’impiego della tecnologia sia un elemento distintivo, con applicazioni innovative che potranno spaziare a titolo esemplificativo da piattaforme digitali di coaching e formazione peer to peer alle digital skills e community in collegamento diretto con l’immissione verso il mondo del lavoro.

 

VIVERE IL PROSSIMO

Fondazione TIM presenta VIVERE IL PROSSIMO, il nuovo bando (documento disponibile tra i Materiali Utili) nell’ambito Inclusione Sociale, con l'obiettivo di facilitare e incoraggiare tutti gli enti del terzo settore, i centri di ricerca e le università, alla realizzazione di progetti che aiutino le famiglie con persone con disabilità, in particolare minori, nei bisogni di natura sociale, relazionale e occupazionale.

Obiettivi di VIVERE IL PROSSIMO

Fondazione TIM vuole raccogliere progetti che, attraverso servizi di informazione, formazione, tutoraggio, ascolto e sostegno psicologico, possano fornire un concreto supporto alle persone con disabilità e i loro cari.

I piani di intervento, dedicati in particolar modo alle famiglie con minori, possono per esempio prefiggersi l’obiettivo di agevolare politiche di sostegno alla conciliazione dei tempi lavorativi e di cura, riducendo lo svantaggio occupazionale dei caregivers.

L’obiettivo finale è migliorare l’autonomia e la qualità della vita, facilitando la gestione quotidiana delle attività domestiche, l'accesso a servizi educativi e lavorativi personalizzati e l'integrazione sociale, grazie all'impiego delle tecnologie più innovative.

 

I bandi integrali sono reperibili al link: https://www.fondazionetim.it/bandi

 

Che è intenzione dell’Amministrazione di ETAB valutare la partecipazione ai bandi e che pertanto si accettano manifestazioni di interesse da parte di partner o soggetti comunque incaricati della relativa progettazione e per gli adempimenti necessari per partecipare ai bandi (i cui oneri saranno inseriti o meno all’interno dei quandri economici di spesa secondo la disciplina dei vari bandi).

Resta inteso che l’avviso per manifestazione di interesse non è vincolante per questa amministrazione banditrice e che i relativi compensi saranno riconosciuti solo in caso di accettazione del finanziamento da parte del Consiglio di Amministrazione dell‘ente.

Termini scadenza per trasmettere le manifestazioni di interesse: 5 aprile 2024 ore 12,00 esclusivamente a mezzo PEC (indicare „contiene manifestazione di interesse per Bando Fondazione TIM“.

Le decisoni conseguenti saranno assunte dal Consiglio di Amministrazione.

Per partecipare occorre compilare la modulistica allegata (2 modelli) e inviare una proposta scritta su formato A4 times new roman carattere 12 interlinea singola o superiore e un preventivo di spesa (entrate eventuali con la quota di cofinanziamento e uscite).

Possono partecipare alla manifestazione di interesse gli operatori economici capaci di contrarre con enti pubblici ai sensi del D.lgs 36/2023 che siano capaci di contrarre con enti pubblici.

A seguito delle decisioni consiliari sarà sottoscritta convenzione con le reciproche obbligazioni in relazione alla partecipazione ai bandi de quo.

Si precisa che l’Ente si riserva sin da ora, di non proseguire nell’affidamento professionale senza che gli accorrenti abbiano nulla a pretendere.

Si comunica che responsabile del procedimento è il Segretario Dr. Roberto Baldassarri reperibile ai numeri sopra precisati.  

Todi, 27 marzo 2024

IL PRESIDENTE

(Dr. Leonardo Mallozzi)

 

Allegato modulistica

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ultimo aggiornamento

Giovedi 11 Aprile 2024