BIENNALE TODI - 11 FEBBRAIO 2022

Progetto in occasione della Giornata Mondiale del Malato (11 febbraio)

Data:
10 Febbraio 2021
Immagine non trovata

BIENNALE TODI - 11 FEBBRAIO 2022

TODI, TEMPIO DI SANTA MARIA DELLA CONSOLAZIONE DI TODI

 

11 febbraio 2021 alle ore 18,00, in occasione della Giornata Mondiale del Malato 2021, inaugurazione virtuale dell’evento Biennale di Todi 2022.

Sebbene l’emergenza pandemica continui ad influire sulla vita di tutti noi e comprima ogni possibile iniziativa culturale, prosegue l’attività di Etab - La Consolazione e prosegue la collaborazione con il gallerista Diego Costantini e Roberta Giulieni, critico d’arte, ideatori e realizzatori di una importantissima iniziativa per la città di Todi a cui l’Ente ha convintamente aderito: La Biennale di Todi 2022.

Il Tempio di Santa Maria della Consolazione è il luogo prescelto per ospitare, nello spazio antistante, una grande installazione ambientale selezionata da una giuria di esponenti del mondo dell’arte che, partendo dal genius loci proprio del Tempio, ruoterà di volta in volta intorno al concetto di Consolazione nelle sue vaste interpretazioni e sfumature.

Dopo una prima installazione a cura della Tower Gallery di Diego Costantini in data 11 febbraio 2019 dell’artista Tommaso Franchi, proseguita ed anzi arricchita di eventi collaterali e di una installazione di ben 40 opere nel prato antistante il Tempio della Consolazione nel febbraio 2020 per sensibilizzare e celebrare la giornata del Malato istituita da Papa Giovanni Paolo II, si inaugura nel 2021 la biennale di Todi.

 

La prima edizione della biennale di Todi 2022 sarà riservata ad artisti cinesi i quali dovranno creare un dialogo tra la cultura orientale e quella occidentale.

 

La solennità del Tempio, con la sua maestosa presenza, ricorderà a tutti i visitatori quella disposizione alla “consolazione” reciproca che costantemente abbiamo la necessità di rinnovare.

I partecipanti vivranno così, contemporaneamente, una duplice esperienza: quella storica, collegata al Tempio della Consolazione e alla memoria del luogo, e quella contemporanea, legata all’attualità tramite la riflessione sul presente attraverso l’epifania della creazione artistica. I visitatori si troveranno così coinvolti in una riflessione sulla vita, la cura e la fragilità della nostra condizione umana e naturale.

La Giuria di esperti, oltre ai rappresentanti degli enti promotori, prevede la presenza di illustri personalità nel mondo dell’arte contemporanea e moderna caratterizzando l’evento quale iniziativa di alto profilo e di valenza internazionale.

La Consolazione ETAB è convinto promotore del progetto non solo perché l’arte, in tutte le sue svariate accezioni, è un patrimonio immateriale importante, ma anche perché il messaggio e la riflessione su tematiche quali il dolore, la malattia, la fragilità umana, ma anche  la grandezza dell’uomo e la capacità di risollevarsi, meritano una grande attenzione e sono pienamente in linea con i principi di un ente, quale Etab, che da ben più di 500 anni opera nel nostro territorio al servizio della comunità.

 

Il Presidente di Etab

Avv. Claudia Orsini

 

All. locandina