Immagine non trovata

Antiche fornaci

testo di Lorena Battistoni

La recente scoperta di antiche fontane e fornaci su terreni di proprietà dell’E.T.A.B. “La Consolazione” si deve al paziente lavoro di ricerca sul territorio dell’associazione tuderte “Toward Sky”, che ha segnalato l’individuazione di un’antica fornace di laterizi del tipo “a pozzo” nei pressi della frazione di Petroro, la cui attività è testimoniata nella prima metà del Novecento e della quale i volontari della medesima associazione hanno provveduto a ripulire e bonificare il sito. Al 2006 risale, inoltre, il rinvenimento di una seconda fornace in frazione Pantalla, nella parte settentrionale del complesso denominato “Fattoria di Pantalla”, già proprietà dell’opera pia Brefotrofio. L’impianto presenta due pozzi affiancati le cui bocche si aprono su una fronte lunga 10 metri ed alta la metà. La stessa associazione ha anche individuato alcune fontane ripulendole dalla vegetazione naturale che le aveva ricoperte. Dopo la prima, rinvenuta nei pressi di Petroro, è stata scoperta una seconda fontana nella zona di Monticello: un’iscrizione recante la data 1895 attesta il manufatto di “Proprietà Monte Onestà e Misericordia”; infine, una terza fontana, ancora alimentata da una vena d’acqua, è stata segnalata lungo la strada di Bodoglie presso il bivio per Frontignano: su di essa l’iscrizione “Moretini fece me” e la data 1902. Molti beni mobili di interesse storico-artistico di proprietà dell’ente sono conservati anche presso gli uffici centrali e il castello di Petroro (oggi tutto trasferito presso il museo del Lapidario ed in Via del Mercato Vecchio): si tratta di lapidi recanti stemmi ed iscrizioni, tele, stampe, mobili d’epoca, candelabri, ostensori, libri liturgici, croci stazionali, torciere, lampade ed arredi sacri in genere.

Ultimo aggiornamento

Venerdi 21 Agosto 2020